Arteterapia di Concepcion Garcia Sanchez con i rifugiati del Centro BOA a Venezia

Concepcion Garcia Sanchez con le opere degli ospiti del Centro Boa per il progetto: 
"Mostra Itinerante de Arte Postale" di ASSOC






Concepcion, insieme al altre due colleghe arteterapiste, coinvolgere gli ospiti del centro
 in un percorso di recupero di Sè attraverso un processo creativo.
I rifugiati ospiti del Centro BOA hanno la possibilità così di rielaborare la perdita di radici, 
con conseguenti conflitti interni dovuti al senso di fragilità e paura del presente instabile. 
il dolore per la mancanza di affetti, di legami e la lontananza dalla propria terra, la perdita di radici, 
la fatica di re-identificazione in una nuova realtà che non garantisce stabilità, viene così elaborata.
Nella realtà del Centro BOA l'obbiettivo è quello di aiutare questi esseri umani ad esprimere il loro vissuto, 
denso di pensieri, illusioni, sentimenti, emozioni profondamente umani. 
La visione dei messaggi creativi e artistici rivela, a chi sa cogliere con amorevole compassione, 
sofferenza, bisogni, ricordi dolorosi di familiari e amici lontani o perduti, memorie di viaggio terribili 
ma anche la Speranza di una Vita in Pace.