ogni viaggio fisico crea la possibilità di un viaggio interiore

Quando si parte per un viaggio inevitabilmente si lasciano alle spalle situazioni, cose, persone,
luoghi che sono parte della propria vita fino a quel momento.
Al ritorno le stesse cose di sempre avranno una lettura diversa perchè il viaggio trasforma,
cambia nel profondo, ti sradica e tutto ciò che già conoscevi si vedrà con occhi nuovi e si sentirà con un cuore diverso.
Ogni viaggio fisico crea la possibilità di un viaggio interiore; ogni viaggio interiore apre spazi sconosciuti e sorprendenti attraverso i quali si svilupperanno nuove consapevolezze.

nel patio di riposo

Bhaktapur - al sole nel patio di riposo (il patio è un luogo di riposo e ristoro ed è comune nelle costruzioni nepalesi)

non sei capace d'essere felice?

Non sei capace d'essere felice
con la felicità di questo ritmo?
di lanciarti e perderti e spezzarti
nel vortice di questa terribile gioia?

Tutte le cose avanzano impetuose,
non si fermano, non guardano indietro,
nessun potere può trattenerle,
esse scorrono impetuose in avanti.

Seguendo il ritmo veloce
di questa musica incessante,
le stagioni vengono danzando e se ne vanno
colori melodie e profumi
si versano in cascate senza fine
nella gioia straripante che si spande,
e cessa, e muore ogni momento.

 R. Tagore

foto: tempio Galta Abhaneri.- Rajastan
http://marinamagro.blogspot.it/p/india.html

il vostro tempio è..

... La vita quotidiana è il vostro tempio e la vostra religione.
Ogni volta che vi entrate portate con voi tutto il vostro essere...

Kahlil Gibran

foto: donna sulla soglia di casa a Panauti, Nepal
http://marinamagro.blogspot.it/p/nepal.html

Ho visto un volto..

Ho visto un volto con mille espressioni, e un volto con un'espressione sola,
come se fosse chiuso in uno stampo.

Ho visto un volto sotto il cui velo di splendore si scorgeva la bruttezza, e un volto
di cui dovevo sollevare il velo di splendore per contemplarne la bellezza.

Ho visto un viso vecchio, profondamente solcato dal nulla,
e un volto liscio in cui era incisa ogni cosa.

Io conosco i volti, perchè guardo attraverso la tela che i miei occhi tessono,
e vedo la realtà che è al di sotto.

Kahlil Gibran

foto: scaldarsi al sole in Bhaktapur-Nepal

Sconfitta, mia Sconfitta..

...Sconfitta, mia Sconfitta, mio immortale coraggio,
rideremo insieme, tu ed io, con la tempesta,
e insieme scaveremo sepolture per tutti quelli che muoiono in noi
e ci ergeremo dinanzi al sole con fermo proposito,
e saremo pericolosi.

 Kahlil Gibran

Foto: pesca serale su Nam Khan (Laos-Luang Prabang)

la ricchezza che la vita offre

La ricchezza che la vita offre non è legata solo alla realizzazione nel mondo materiale e sociale,
ma anche da ciò che le esperienze portano come conoscenza e comprensione della vita stessa.

trama e ordito di mondi intessuti...

"C'era una volta una trama e c'era una volta l'ordito  di monti intessuti,
c'era un luogo dove tessitori e cantastorie
davano vita a storie intrecciate..."

Ban Xan Khong, villaggio di tessitori sulle sponde del Mekong